C.I.P.

Comitato Provinciale Reggio Emilia

Archivio per maggio, 2012

Laboratorio sperimentale di teatro fisico e danza integrati

Di: CIP Reggio E. 30 maggio 2012

 

Si terrà martedì 5 giugno alle 11, presso il Let’s Dance di Reggio Emilia, una lezione aperta, dimostrativa e in-formativa del laboratorio sperimentale di teatro fisico e danza integrati.

L’iniziativa – promossa da Let’s Dance, Asp Servizi SS Pietro e Matteo, Coop Sociale Il Piccolo Principe, CIP Reggio Emilia e Danzability – ha come interlocutore principale la scuola; l’intento della lezione è quello di offrire agli studenti spunti di conoscenza sulla tematica del fare teatro e danza con la disabilità psichica.

Clicca qui per leggere il volantino della manifestazione.

Il “Comitato” composto da Let’s Dance, Asp Servizi SS Pietro e Matteo, Coop Sociale Il Piccolo Principe, CIP Reggio Emilia e Danzability opera dal 2007; attualmente sono costituiti due “laboratori” che danno vita a molti spettacoli e che, tra l’altro, sono stati i primi in Italia a vincere il premio per la coreografia – performance adulti – di danza per disabili.

Il 3 dicembre scorso, in occasione della Giornata Internazionale delle persone disabili, ricordiamo lo spettacolo “unico” allestito con la Fondazione Aterbaletto presso il teatro Ariosto.

 

In C.I.P., Eventi | Commenti disabilitati su Laboratorio sperimentale di teatro fisico e danza integrati

Sbagliato chiudere i CIP provinciali

Di: CIP Reggio E. 11 maggio 2012


Vincenzo Tota:

sbagliato chiudere i CIP provinciali

 

Con un’articolo a firma di Mauro Grasselli, l’edizione di giovedì 10 maggio della Gazzetta di Reggio dedica un’intera pagina, la prima della sezione sportiva, al “caso” CIP, attraverso un’intervista realizzata al presidente del Comitato Provinciale, Vincenzo Tota.

X            X

V

Il link dell’intervista sul sito internet della Gazzetta di Reggio:

http://gazzettadireggio.gelocal.it/sport/2012/05/10/news/tota-sbagliato-chiudere-i-cip-provinciali-1.4491339

 

 

In C.I.P. | Commenti disabilitati su Sbagliato chiudere i CIP provinciali

Serata di gara per 5 atleti paralimpici reggiani

Di: CIP Reggio E. 4 maggio 2012

Gruppo dei giovani atleti al Rotary

“”Obiettivo Londra”: serata di gala all’Astoria promossa dal Rotary per 5 atleti paralimpici reggiani. L’assessore Del Bue promette sostegno all’attività del CIP.

L’assessore allo Sport Mauro Del Bue e
il presidente Rotary Enrico Zini

Serata di gara per 5 atleti paralimpici reggiani, organizzata dal Rotary Club, in collaborazione col CIP, presso l’Hotel Astoria Mercure a Reggio Emilia.

Vincenzo Tota-Pier Paolo Zucchetti-Enrico Zini

I protagonisti dell’iniziativa, denominata “Obiettivo Londra-Paralympic Games”, sono stati Stefano Curti (sci), Mirko Benetti (tiro con l’arco),Cecilia Camellini (nuoto), Kevin Casali (nuoto) e Massimo Croci (tiro a segno).

Vincenzo Tota presidente CIP Reggio Emilia

Vincenzo Tota presidente CIP Reggio Emilia

 

 

       
   Ettore Pscini presidente 
ASD Tricolore Reggio Emilia
+     +
V
X      X
+++

In C.I.P. | Commenti disabilitati su Serata di gara per 5 atleti paralimpici reggiani

Obiettivo Londra

Di: CIP Reggio E. 2 maggio 2012

“Obiettivo Londra”:

serata all’Astoria promossa dal Rotary per 5 stelle paralimpiche reggiane

2 maggio 2012

Sono cinque gli atleti reggiani in lizza per partecipare ai Giochi Paralimpici di Londra e il Rotary Club, in collaborazione col CIP, ha deciso di organizzare per loro una serata di presentazione e raccolta fondi che si terrà giovedì 3 maggio alle ore 19.30 presso l’Hotel Astoria Mercure a Reggio Emilia, in viale Leopoldo Nobili 2.

I protagonisti dell’iniziativa, denominata “Obiettivo Londra-Paralympic Games”, saranno Fabio Azzolini (tiro con l’arco), Mirko Benetti (tiro con l’arco), Cecilia Camellini (nuoto), Kevin Casali (nuoto) e Massimo Croci (tiro a segno).

Tra gli ospiti l’assessore allo sport del Comune di Reggio Emilia, Mauro Del Bue; sarà anche l’occasione per fare il punto, con il presidente CIP Vincenzo Tota, sulla chiusura dei Comitati Provinciali, che sta suscitando allarme e preoccupazione nel mondo paralimpico.

Leggi il comunicato stampa completo di presentazione della serata.

In C.I.P. | Commenti disabilitati su Obiettivo Londra

Chiusura Comitato Provinciale

Di: CIP Reggio E. 2 maggio 2012

«La Giunta Nazionale CIP – citando le carte ufficiali, protocollo 38 del 12 gennaio 2012 – in linea con l’azione politica del CONI, ha stabilito la soppressione dei Comitati Provinciali del CIP a partire dal prossimo quadriennio paralimpico».

Undici sono in Italia i Comitati Provinciali, uno dei più attivi è sicuramente quello di Reggio Emilia, che preso atto della delibera e impossibilitato a dare continuità al fiore all’occhiello dell’attività, il Progetto Scuole, si vede ora costretto a sospenderlo, a far data dal 30 aprile.

La lettera è firmata dal presidente Vincenzo Tota a nome dell’intero Comitato: «Spiace tantissimo non poter proseguire un’iniziativa che tante soddisfazioni ha dato agli operatori scolastici e agli stessi alunni disabili, sia dal punto di vista “culturale” che fisico, ma con profondo rammarico, non potendo programmare e attingere sul territorio le risorse finanziarie necessarie, ci vediamo costretti a cessare tutte le attività del Progetto Scuola».

La motivazione alla base è economica, in un momento di profonda crisi del Paese a tutti i livelli. Eppure i conti, faticano a tornare, in tutti i sensi. In data 22 dicembre campeggia sul sito nazionale del CIP (http://www.comitatoparalimpico.it/showquestion.php?faq=54&fldAuto=1585) la notizia della conferma del finanziamento di sei milioni di euro del Governo al Comitato Paralimpico. Il CIP Reggio dal canto suo sta ancora aspettando dal CIP nazionale parte dei contributi del 2011 e forse mai vedrà quelli del 2012, cifre che peraltro non possono certo mettere a repentaglio il budget nazionale.

Ciononostante il dado è tratto e i Comitati Provinciali CIP saranno chiusi: «Una decisione che mi sembra molto politica e poco economica», commenta Tota.

Anche ammesso che siano le Federazioni, con le apposite sezioni paralimpiche, ad ospitare l’attività degli atleti disabili, affermati e non, la domanda è: che ne sarà di chi vorrà avvicinarsi all’attività e non gareggerà per una medaglia? «Il nostro cavallo di battaglia è proprio questo – spiega Tota – stimolare i disabili, senza distinzione di età, all’attività, non solo sportiva. Creare la cultura del movimento, con iniziative tipo il Progetto Scuola. Gli atleti disabili d’elite continueranno il loro percorso. Ma gli altri? Sarà garantito loro il diritto all’attività senza i Comitati Territoriali?».

Chiude il Progetto Scuola, chiuderà il CIP Reggio Emilia. Che però non ha intenzione di rimanere con le mani mano ad aspettare gli eventi: lunedì alle 16 in Comune i rappresentanti del Comitato saranno ricevuti per un confronto con Comune, Provincia, CONI, Uisp, CSI e Fondazione.

«Ma una cosa deve essere chiara, anzi chiarissima: questa non è la battaglia personale di Vincenzo Tota, sono qui da otto anni, provato, pronto a essere affiancato o sostituito. L’obiettivo è non disperdere l’attività, a prescindere dal sottoscritto».

Le idee al solito non mancano: si va dalla creazione di un nuovo Ente al “trasferimento” nel CIP Regionale tramite candidatura, passando per un ingresso nella Fondazione Papa Giovanni XXIII, con la quale è attivo il Progetto del Villaggio dello Sport e della Solidarietà a Villa Sesso, o nella Fondazione dello Sport…

Chi si ferma è perduto

e il CIP Reggio non vuole perdere risorse e competenze

Lettera: chiusura Comitato Provinciale CIP – RE


In C.I.P. | Commenti disabilitati su Chiusura Comitato Provinciale

Chiusura del CIP Provinciale

Di: CIP Reggio E. 2 maggio 2012

In C.I.P. | Commenti disabilitati su Chiusura del CIP Provinciale

Foto 2 a Frassinoro

Di: CIP Reggio E. 1 maggio 2012

… sane risate …

g.. amicizia

… spericolati

 

 

 

 

 

GRAZIE!

 

... insieme diciamo GRAZIE!!!!

 

In C.I.P. | Commenti disabilitati su Foto 2 a Frassinoro

Foto a Frassinoro

Di: CIP Reggio E. 1 maggio 2012

Quanta gioia

a Frassinoro

… emozione con il  bob      

... soggetti strani

 

In C.I.P. | Commenti disabilitati su Foto a Frassinoro

Il CIP Reggio Emilia verso la chiusura

Di: CIP Reggio E. 1 maggio 2012

Il CIP Reggio Emilia verso la chiusura: stop al Progetto Scuole dal 30 aprile. “Lunedì summit” in Comune.

 

 

«La Giunta Nazionale CIP – citando le carte ufficiali, protocollo 38 del 12 gennaio 2012 (http://cipreggioemilia.myblog.it/media/00/02/4075212193.pdf) – in linea con l’azione politica del CONI, ha stabilito la soppressione dei Comitati Provinciali del CIP a partire dal prossimo quadriennio paralimpico».

Dieci sono in Italia i Comitati Provinciali, uno dei più attivi è sicuramente quello di Reggio Emilia, che preso atto della delibera e impossibilitato a dare continuità al fiore all’occhiello dell’attività, il Progetto Scuole, si vede ora costretto a sospenderlo, a far data dal 30 aprile.

La lettera (clicca qui per leggerla) è firmata dal presidente Vincenzo Tota a nome dell’intero Comitato: «Spiace tantissimo non poter proseguire un’iniziativa che tante soddisfazioni ha dato agli operatori scolastici e agli stessi alunni disabili, sia dal punto di vista “culturale” che fisico, ma con profondo rammarico, non potendo programmare e attingere sul territorio le risorse finanziarie necessarie, ci vediamo costretti a cessare tutte le attività del Progetto Scuola».

La motivazione alla base è economica, in un momento di profonda crisi del Paese a tutti i livelli. Eppure i conti, faticano a tornare, in tutti i sensi. In data 22 dicembre campeggia sul sito nazionale del CIP (http://www.comitatoparalimpico.it/showquestion.php?faq=54&fldAuto=1585) la notizia della conferma del finanziamento di sei milioni di euro del Governo al Comitato Paralimpico, preceduta, il 7 dicembre, dalla notizia della chiusura dei Comitati Provinciali (http://www.comitatoparalimpico.it/showquestion.php?faq=54&fldAuto=1561) . Il CIP Reggio dal canto suo sta ancora aspettando dal CIP nazionale parte dei contributi del 2011 (parliamo di 1.750 euro) e forse mai vedrà quelli del 2012 (6.000 euro), cifre che peraltro non possono certo mettere a repentaglio il budget nazionale.

Ciononostante il dado è tratto e i Comitati Provinciali CIP saranno chiusi: «Una decisione che mi sembra molto politica e poco economica», commenta Tota, sottolinenado tra l’altro che «i conti del CIP Reggio sono in ordine e in pareggio».

Anche ammesso che siano le Federazioni, con le apposite sezioni paralimpiche, ad ospitare l’attività degli atleti disabili, affermati e non, la domanda è: che ne sarà di chi vorrà avvicinarsi all’attività e non gareggerà per una medaglia? «Il nostro cavallo di battaglia è proprio questo – spiega Tota – stimolare i disabili, senza distinzione di età, all’attività, non solo sportiva. Creare la cultura del movimento, con iniziative tipo il Progetto Scuola. Gli atleti disabili d’elite continueranno il loro percorso. Ma gli altri? Sarà garantito loro il diritto all’attività senza i Comitati Territoriali?».

Chiude il Progetto Scuola, chiuderà il CIP Reggio Emilia. Che però non ha intenzione di rimanere con le mani mano ad aspettare gli eventi: lunedì alle 16 in Comune i rappresentanti del Comitato saranno ricevuti per un confronto con Comune, Provincia, CONI, Uisp, CSI e Fondazione.

«Ma una cosa deve essere chiara, anzi chiarissima: questa non è la battaglia personale di Vincenzo Tota o dei consiglieri, siamo qui da tanto tempo, provati dalla fatica, pronti a essere affiancati o sostituiti. L’obiettivo è non disperdere l’attività, a prescindere dal sottoscritto e dai consiglieri».

Le idee al solito non mancano: si va dalla creazione di un nuovo Ente al “trasferimento” nel CIP Regionale tramite candidatura, passando per un ingresso nella Fondazione Papa Giovanni XXIII, con la quale è attivo il Progetto del Villaggio dello Sport e della Solidarietà a Villa Sesso, o nella Fondazione dello Sport…

Quel che è certo è che il CIP Reggio non vuole perdere risorse e competenze.

In C.I.P., Eventi | Commenti disabilitati su Il CIP Reggio Emilia verso la chiusura